Seguimi e mettimi un like sui social:
Un tramonto sul porto di Trieste

Un tramonto nel porto di Trieste

Come scattare una bella fotografia con il Vostro smartphone? Per scattare belle fotografie con lo smartphone, ci sono alcuni accorgimenti da seguire.

Ma prima di andare a vedere quali sono questi accorgimenti per scattare belle fotografie con lo smartphone, bisogna fare una piccola premessa.

La qualità di una fotografia è influenzata solo in parte dal mezzo con cui viene realizzata. Non è assolutamente vero che per fare una bella foto serve una bella macchina. Ma certamente, per scattare belle foto con gli smartphone o con qualsiasi altro tipo di macchina (anche con una reflex professionale), servono le idee! Un ottimo spunto per trovare delle buone idee è capire le regole basilari della composizione fotografica. Fatto questo, bisogna rimboccarsi le maniche e sbizzarrirsi!

Torniamo al punto cardine, cioè come fare a scattare belle fotografie con lo smartphone.

  1. CAPIRE LE IMPOSTAZIONI DELLA VOSTRA FOTOCAMERA E SFRUTTARLE: il primo accorgimento in assoluto è cominciare ad usare tutte le impostazioni che il vostro cellulare vi mette a disposizione per scattare una foto. Scattare in automatico significa lasciare al cellulare ogni decisione in merito alla fotografia che volete realizzare (eccezion fatta per l’inquadratura!). Per questo, capire come utilizzare il bilanciamento del bianco (ogni tipo di luce fa risaltare i colori in maniera differente: lo stesso oggetto, illuminato da un neon piuttosto che dalla luce naturale, assumerà sfumature di colore differenti) e capire come cambiare l’esposizione (rendere più o meno scura una foto) sono passi fondamentali. Potete studiare montagne di libri, ma forse la cosa più intuitiva è fare tanto allenamento! Scattate la stessa foto cambiando le impostazioni! Pian piano, capirete quali sono gli effetti che otterrete cambiando le regolazioni e sarete pronti a sfoggiare la vostra conoscenza acquisita quando sarà il momento! Il lavoro sul campo certamente renderà le vostre foto migliori! Esposizione e bilanciamento del bianco sono fondamentali perché vanno ad agire sull’elemento fondamentale di una fotografia, ovvero la luce!
  2. FOTOGRAFARE QUELLO CHE VI COLPISCE: magari può sembrare un consiglio banale, ma uno dei segreti per scattare una bella fotografia con lo smartphone è fotografare quello che vi colpisce. Se qualcosa lascia indifferenti voi per primi che scattate la fotografia, perché chi la guarda dovrebbe trovarlo interessante? Prima di scattare una foto, ponetevi alcune domande: cosa vi ha spinto a fotografare il soggetto? Si tratta di un paesaggio mozzafiato? Si tratta di un oggetto con una forma particolare o insolito? O magari di una persona dall’aspetto curioso? Che sia un paesaggio, un oggetto o una persona, dovete comunque concentrarvi sul mettere in risalto l’aspetto che più vi colpisce. Se sono i suoi colori a colpirvi, cercate di sfruttare le impostazioni sul bilanciamento del bianco e sull’esposizione per “giocare” con la luce. Se è la forma che vi attira, cercate di metterla in risalto! L’importante è che la foto trasmetta quello che avete visto e provato!
  3. STUDIATE IL SOGGETTO DELLA VOSTRA FOTO: se vi state accingendo a fotografare un paesaggio o un oggetto che non si muove o un monumento, avete il tempo di studiarlo, prima di fotografarlo. Girateci attorno e trovate il modo migliore per riprenderlo. Se volete scattare una bella fotografia con lo smartphone o con una reflex, conviene capire il modo migliore per ritrarre il soggetto!
  4. DIMENTICATEVI DELLO ZOOM! A parte pochissimi modelli di cellulare (che peraltro, hanno avuto scarso riscontro da parte del mercato) che montano uno zoom ottico (per intenderci, lo zoom che si vede su tutte le macchine fotografiche vere e proprie, che si allunga fisicamente per variare la distanza focale tra le lenti ed ottenere l’ingrandimento desiderato), tutti gli smartphone si basano sul sistema a zoom digitale. Lo zoom digitale è un artificio elaborato dal software della fotocamera che ingrandisce i pixel della foto. Questa operazione ha due effetti: da una parte l’ingrandimento, dall’altra la drastica perdita di qualità dell’immagine, che rappresenta il prezzo da pagare per ottenere l’ingrandimento. Se andiamo a confrontare il nostro costo col beneficio che ne ricaviamo, ci renderemo conto immediatamente che è meglio rinunciare allo zoom! L’unico zoom che avete a disposizione sono le vostre gambe! Quindi avvicinatevi  al soggetto fino ad ottenere l’ingrandimento desiderato e quindi scattate. Se non è possibile avvicinarsi ulteriormente e non potete fare a meno di utilizzare lo zoom, tenete a mente che l’immagine che otterrete probabilmente avrà una risoluzione troppo bassa per poter essere stampata.
  5. ASSICURATEVI CHE IL SOGGETTO SIA A FUOCO: se volete scattare una bella foto con lo smartphone, certamente  dovete fare attenzione che il soggetto principale sia a fuoco! Ovviamente questa è una regola che può essere stravolta ma solo consapevolmente! Mettere a fuoco il soggetto vuol dire attirare l’attenzione di chi guarda verso il soggetto principale. Per mettere a fuoco con lo smartphone, basta premere col dito sullo schermo sul soggetto che intendete mettere a fuoco. Questo permetterà alla fotocamera di capire qual è il soggetto che desideriamo mettere in risalto e lo metterà a fuoco. Una foto completamente sfocata denota scarsa attenzione da parte del fotografo. Ovviamente ci sono dei casi in cui tutta la foto viene sfocata appositamente, ma solo in determinati frangenti per ottenere effetti specifici. Inoltre, perché una foto non sia sfocata, non deve risultare mossa! Una foto ha maggior probabilità di risultare mossa se c’è poca luce (questo perché l’otturatore deve restare aperto per più tempo per far passare più luce). Se non riuscite a stare molto fermi con la mano (ad esempio per il freddo o perché siete particolarmente stanchi), appoggiatevi ad un palo o ad un muro: questo piccolo trucchetto ridurrà al minimo i vostri movimenti e sarà utile soprattutto in condizioni di scarsa luce. E prima di scattare, fate come i cecchini che devono sparare: trattenete il fiato e scattate: il nostro respiro ci induce a fare dei piccoli movimenti involontari, che possono far muovere anche le mani e quindi il nostro smartphone.
  6. NON CERCATE DI INCLUDERE TROPPI ELEMENTI NELLA VOSTRA FOTO: se inseriamo troppi punti di attenzione all’interno del nostro scatto, chi guarda non saprà dove focalizzare la propria attenzione ed il suo sguardo vagherà in cerca di un punto cardine all’interno della fotografia. Quindi, se volete scattare una bella fotografia con lo smartphone (ma anche con una reflex), cercate di evitare troppi elementi di distrazione rispetto al soggetto principale: se non servono a chiarire il contesto, rappresentano probabilmente un elemento di disturbo per chi guarda!

 ©Triesteincartolina.it – Ogni tentativo di riproduzione è vietato

Seguimi e mettimi un like sui social: