Loading cart contents...
View Cart Checkout
Cart subtotal:

CALENDARIO TRIESTE 2020: LE STORIE

GENNAIO

GENNAIO

Dici “Gennaio” ed è naturale pensare al freddo e al gelo. L’acqua di mare che ghiaccia sul Molo Audace rende l’idea delle rigide temperature e del forte vento di quei giorni.

Una foto…da brrrividi!!!

FEBBRAIO

FEBBRAIO

Il tramonto, una figura d’altri tempi che si avvia verso la fine della sua giornata con un’eleganza che sembra non appartenere alla nostra epoca.

[Immagine vincitrice del concorso “Trieste e il mare” – Dicembre 2018]

MARZO

MARZO

Il più classico dei classici: il Castello di Miramare! Da qualsiasi angolazione lo si guardi, resta sempre meraviglioso! In questo ho scelto una prospettiva dal basso per dare spazio anche al cielo e dare al Castello un aspetto imponente.

APRILE

APRILE

Sistemando casa, guardo il cielo dalla finestra e scorgo dalla finestra una luce stranissima, un bagliore giallo. Mollo tutto e vado sul Molo, dove ci sono pochi intrepidi, attirati, come me, dalla luce incredibile.

MAGGIO

MAGGIO

Anche una città piccola come Trieste può avere la sua frenesia. Basta fermarsi qualche minuto e notare le persone che vanno e vengono. Ma la città, abituata ad assorbire le sfuriate della Bora, sembra non preoccuparsene…

GIUGNO

GIUGNO

La maestosità del palazzo del Comune di Trieste, che impreziosisce una piazza suggestiva, la seconda più grande d’Europa affacciata sul mare. Per capirla e viverla, fate un aperitivo al tramonto tra aprile e settembre al Caffé degli Specchi e capirete…

LUGLIO

LUGLIO

Una visuale molto più sferica e colorata del Canale di Ponterosso, solitamente ripreso frontalmente (come nella copertina del Calendario). In questo scatto volevo porre l’attenzione sui palazzi, le barche e la pavimentazione, esaltando il tutto con i colori di una bella giornata estiva!

AGOSTO

Hover Box Element

L’essenziale linearità del profilo del Molo IV di Trieste, usato come centro congressi, parcheggio, ma anche discoteca. Spicca poco dietro una gru, l’Ursus. Una gru molto particolare essendo galleggiante! Non più operativa, questo gigante di inizio ‘900 punta a divenire uno dei simboli della città di Trieste

SETTEMBRE

SETTEMBRE

Quando visito una città mi piace sempre avere una prospettiva dall’alto. Quindi generalmente mi informo su quale sia il monumento più alto e ci salgo! A Trieste, a meno di non salire sul Carso (trovandosi però un po’ lontani dal centro) conviene visitare il Faro della Vittoria, che offre una spettacolare vista a 360° sulla città.

OTTOBRE

OTTOBRE

La Regata d’Autunno è forse l’evento più importante della città di Trieste. Nel 2018 ha visto la sua 50° edizione. La regata più affollata del mondo si distingue per il clima di festa che coinvolge tutta la città e ormai tutta la regione. Uno dei punti più ambiti per vederla è il Faro della Vittoria. Ma in quel caso, armatevi di pazienza, perché la fila è lunga…

NOVEMBRE

NOVEMBRE

Novembre è il mese di San Giusto, il Patrono della città di Trieste che dà il nome al colle che ospita il Castello e la Cattedrale. Quest’immagine raccoglie i colori grigi dell’autunno e mostra sulla sinistra una parte delle mura del Castello, di fronte la Cattedrale ed in primo piano gli antichi resti della Basilica Civile che ornava il Colle.

DICEMBRE

DICEMBRE

Piazza Unità d’Italia sotto le feste si veste meravigliosamente, illuminata e decorata dagli alberi natalizi ed accompagnata dalla musica che risuona nell’aria, evocando sapori austrungarici.  Nella foto, il tentativo di record del Valzer più affollato del Mondo (primo tentativo, fallito, nel 2017, ma poi stabilito nel 2018).

Chiamaci subito